“Pensaci Giacomino” sarà rappresentata martedì 10, mercoledì 11 e giovedì 12, ore 20.30 al Ventidio Basso di Ascoli e venerdì 13, sabato 14 ore 21.00 e domenica 15 ore 17.00 al Rossini di Pesaro.
Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Sardegna e dalla Compagnia Diablogues, ha e continua a ottenere grandi consensi in tutta Italia.
Registi e protagonisti della commedia sono gli attori palermitani Enzo Vetrano e Stefano Randisi che animano la scena in una Sicilia degli anni ’50.
Il primo veste i panni di Agostino Toti, professore anticonformista di storia naturale di un liceo classico, che per vendicarsi del governo che lo ha costretto a vivere con uno stipendio da fame decide di sposarsi con una ragazzina giovanissima, Lillina, che beneficerà a vita della pensione che lo Stato sarà costretto a versarle una volta vedova. Scopo del matrimonio è anche quello di liberare Lillina dal disonore di una gravidanza inaspettata, frutto dell’amore per Giacomino Delisi, ex alunno della scuola, che continuerà con l’appoggio di Agostino a vedere la sua amata frequentando la sua casa.
Il secondo indossa le vesti di Padre Landolina, un personaggio untuoso e viscido che insieme alla sorella di Giacomino Donna Rosaria cerca di allontanarlo dalla condizione immorale del ménage à trois facendolo fidanzare a una “giovine orfana perbene”.
E’ una commedia morale umoristica e grottesca che dà il senso della speranza di una lotta possibile contro i cliché, una lotta per essere se stessi togliendosi la maschera della finta moralità dal volto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 436 volte, 1 oggi)