CUPRA MARITTIMA – Si muovequalcosa in vista delle elezioni. A fare la prima mossa ufficiale è Franco Veccia che si propone alle amministrative di giugno 2009 con una lista civica chiamata “Vivere Cupra“. «Siamo persone – dice Franco Veccia – con diversi orientamenti politici ma che si rispettano e desiderano lavorare con chi condivide lo stesso amore per il destino del proprio paese e dei suoi cittadini».

Prosegue Veccia: «La politica deve essere una risorsa per tutti e vogliamo proporre un modo nuovo di amministrare il paese: cittadini, associazioni, comitati di quartiere e amministratori comunali sperimentano il decidere e lo scegliere insieme, la costruzione aperta propositiva e dialogante dei progetti, dei programmi, dei bilanci per mettere al centro l’interesse della comunità per il bene di tutti».

«La nostra – aggiunge il candidato sindaco – vuole essere nuova politica che parte dal basso, dalla partecipazione di tutti, e dobbiamo affidare, soprattutto alle nuove generazioni, portatrici naturali della speranza, il compito di ristrutturare la società e il paese».

Per quanto riguarda il programma Franco Veccia spiega: «Devono darlo i cittadini perché vivere la città significa amarla e farla amare, far rinascere la passione nei gruppi delusi e nei singoli rassegnati, mobilitare energie e competenze, intrecciare locale e globale, porre domande e offrire proposte. Cresce qualitativamente la città, effetto di una democrazia più partecipata».

A partire dal mese di marzo, i candidati della lista “Vivere Cupra” incontreranno tutte le realtà associative sociali, assistenziali, produttive, culturali, giovanili, sportive ed i quartieri di Cupra per «mettere in piedi, insieme, un progetto complessivo di bene comune e di promozione della passione civile».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 811 volte, 1 oggi)