SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sottopasso di via dell’Airone, tutto a posto: i lavori di messa in sicurezza del sottopasso ferroviario a Porto d’Ascoli, iniziati lo scorso 23 febbraio a causa di una perdita d’acqua che creava infiltrazioni, sono terminati grazie all’interessamento fattivo della Provincia di Ascoli Piceno e dell’assessore Ubaldo Maroni, che hanno investito la somma di 50 mila euro per i lavori.
Questa mattina il sindaco accompagnato dall’assessore Maroni e dai funzionari della Provincia, ha effettuato un sopralluogo per un controllo dei lavori effettuati.
«I miei più sentiti ringraziamenti vanno all’assessore Maroni ed agli Ingegneri Nobili e Trovatelli della Provincia di Ascoli Piceno per l’impegno profuso nel risolvere il problema – afferma il sindaco Gaspari – Sono molto soddisfatto del lavoro eseguito e del fatto che possa essere riconsegnata alla cittadinanza un’importante via di collegamento ciclo-pedonale. I tempi sono stati rispettati in pieno, e per questo esprimo la mia gratitudine anche all’impresa Iacoponi Vito di Castignano che ha effettuato i lavori».
Dopo l’impermeabilizzazione del sottopasso, l’amministrazione comunale sta lavorando, insieme ai comitati di quartiere ad un’ipotesi di apertura e chiusura dello stesso; verranno intensificati i controlli della Polizia Municipale e l’illuminazione. Tutto ciò affinché la sicurezza non sia solo strutturale.
La circolazione ciclo-pedonale attraverso il sottopasso sarà riattivata domani, sabato 7 marzo. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)