MONTEPRANDONE: Bisirri 2, Salpietro 8, Veccia 1, Di Marcello 4, Poletti D. 5, Sciamanna 7, Wenzel 11, De Cugni 3, Falà, La Brecciosa 1, Fanesi, Troisi, D’Angelo, Coccia. All.: Romandini.
Arbitri: Cimini e Ciotola.
NOTE: parziale primo tempo 23-10, finale 42-20.

La Troiani & Ciarrocchi schiaccia il vicefanalino di coda del girone D di serie B, il Bastia Umbra, ma resta tutto come prima. La capolista Roma mantiene i 14 punti di distacco (31 contro 17) dai celesti. Ugual si dica per la seconda forza del torneo, la Castellana Grotte, a +8. La difficile rincorsa degli uomini di coach Romandini, insomma, prosegue in salita.
Alla palestra Colle Gioioso non c’è stata storia. Dopo le prime battute all’insegna dell’equilibrio, i padroni di casa al 10′ sono sul +4, al 14′ il portiere La Brecciosa bagna l’esordio casalingo con il gol del momentaneo 9-3. Gli umbri, che pure beneficiano di 4 rigori, nell’intervallo prendono la via degli spogliatoi con un passivo di 13 reti (23-10). Nella ripresa la musica non cambia. Gli ospiti provano ad accorciare le distanze, cercando di intensificare l’attacco. Ma a metà tempo riescono ad arrivare a quota 15. I celesti, invece, nello stesso lasso di tempo ne segnano 10 (33-15). Al 20’ aumenta la forbice (38-17). Finisce 42-20. Soddisfatto coach Romandini: «Abbiamo fatto bene, dimostrando la superiorità tecnica e mantenendo inalterari intensità e ritmo per tutta la partita. Adesso ci prepariamo per la gara di domenica a Vasto. Se giochiamo così possiamo continuare a vincere».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 473 volte, 1 oggi)