SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riparte per il 44° anno consecutivo la Tirreno-Adriatico. E per la 43esima volta avrà, martedì 17 marzo, la sua apoteosi sul tracciato del lungomare della Riviera delle Palme.

Come tiene a sottolineare Eldo Fanini, assessore allo Sport «ad ogni edizione cambiano i punti di partenza e ogni volta piccoli centri limitrofi si accapigliano per avere una piccola fetta della caravana mentre San Benedetto resta negli anni il clou indiscusso della manifestazione, dopo la parentesi del primo anno che ebbe come terminale Pescara».

Vicino al suo mezzo secolo di storia la corsa ambisce ormai ad occupare un posto d’onore vicino a classiche come la Milano-Sanremo ed l’annuale Giro d’Italia. Lo sa bene la stessa Gazzetta dello Sport che, per la tappa finale in Riviera si è fatta promotrice di due eventi tesi a valorizzare maggiormente l’avvenimento.

Il primo si chiama “Tirreno Boys Bicipark” e consiste in una sorta di villaggio ludico organizzato in ogni città di partenza e di arrivo aperto a tutti dove saranno invitati a partecipare 50 ragazzi (quelli della scuola Caselli). Si inizia alle 13,30. Al loro arrivo davanti all’Hotel Calabresi riceveranno un kit (t-shirt e cappellino) e quindi si cimenteranno in una gimkana, organizzata in collaborazione con l’associazione sportiva locale “Pedale Rossoblù”, divisi in due gruppi da 25 corridori ciascuno lungo un percorso prestabilito che avrà come punto di arrivo Piazza Giorgini, aspettando l’arrivo della corsa vera e propria.

Oltre alla prova in bicicletta i ragazzi avranno la possibilità di partecipare a un quiz sul ciclismo con domande sulla storia, le tradizioni, i campioni e le regole di questo sport ricevendo gadget e premi. Il secondo evento ha un suo proprio indirizzo telematico “miss.tirrenoadriatico.it”. La selezione comincerà sul web dal nome “Gazzetta e la sua Community” dovrà le aspiranti potranno inserire le proprie foto per poi essere viste e votate da tutti.

Alle due vincitrici spetterà l’onore di premiare i vincitori della prestigiosa corsa in diretta televisiva su Rai Tre che riprenderà l’intera corsa dalla partenza all’arrivo. «Quest’anno la Tirreno-Adriatico partirà un’ora più tardi, verso le ore 12,15 da piazza San Giovanni Battista – precisa il maresciallo Nazzareno Rossini – per proseguire verso, tra gli altri, Pedaso, Monterubbiano, Petritoli, Ripatransone, Grottammare e tornare a San Benedetto»

Il tutto per una lunghezza complessiva di 169 km comprensivi degli otto ultimi giri del Lungomare. Il tracciato sarà quello ormai “storico” che prevede andata e ritorno da Via Marinai d’Italia fino piazza Salvo d’Acquisto. Il traffico sarà come sempre off-limits in quel tracciato e non si prevedono intralci se non quelli dovuti a qualche automobilista dalla memoria corta che abbia dimenticato di spostare il proprio automezzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.650 volte, 1 oggi)