Da Riviera Oggi numero 764

ACQUAVIVA PICENA – L’ opposizione attacca, la maggioranza risponde. Le recenti polemiche sollevate circa l’inutilità della rotatoria di Via Falcone realizzata nell’ambito della vicina nuova lottizzazione non lasciano indifferenti l’amministrazione Comunale di Acquaviva. «La rotatoria – dichiara l’amministrazione – è stata costruita perchè serviva a limitare il traffico. Siamo parlando di una via dove il limite è di 30 chilometri orari, ma nessuno li rispetta».

Spiega meglio l’amministrazione: «In passato gli automobilisti la percorrevano addirittura superando i 100 chilometri orari, causando in quel caso, gravi scontri Per risolvere questa situazione, e salvare vite umane, abbiamo quindi prima speso 25 mila euro per costruire i dossi, e poi è stata aggiunta la rotatoria, costata invece circa 10 mila euro».

Il gruppo di minoranza consiliare sostiene invece che la rotatoria abbia provocato degli incidenti: «È una polemica strumentale – risponde il Comune – Sì e vero, qualcosa c’è stato, ma si tratta di un ragazzo che è andato a sbattere contro le transenne durante la fase di realizzazione, e di un altro ragazzo che è andato contro il paletto della rotatoria, ma per colpa della mancata illuminazione. Ora l’illuminazione è stata posta e queste situazioni non si sono più create».

«Anzi – conclude l’amministrazione Comunale – nemmeno durante la forte nevicata si sono creati disagi, e anche l’autobus ha attraversato la rotatoria senza problemi. Ovvio che, se i cittadini riscontreranno fastidi reali, la toglieremo, ma solo in quel caso». Dal Comune poi rendono noto che in futuro ne verranno costruite altre, in diversi punti nevralgici del territorio di Acquaviva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 695 volte, 1 oggi)