GROTTAMMARE – Il Sindaco Luigi Merli interviene e risponde a Grottammare Futura che, riguardo l’aumento dei cassa integrati e in particolare alla crisi della Itac, in una recente nota affermava: «Quando verranno accolte dalla nostra amministrazione le misure sollecitate e finanziate dall’assessorato provinciale al lavoro?» (leggi Grottammare Futura solidale con la Itac).

Merli risponde: «Leggo con profondo stupore quanto scritto da Grottammare Futura in merito alle problematiche occupazionali che purtroppo stanno affliggendo il nostro territorio e agli interventi da attivare a sostegno delle famiglie che si trovano inopinatamente in stato di difficoltà. Dico con stupore perché a Grottammare si sta lavorando per risolvere il problema della chiusura dello stabilimento Arena con una riconversione industriale che ci vede come amministrazione in prima linea e che è uno dei pochi esempi di azioni attive per mitigare gli effetti della crisi, ma lo stupore cresce nel leggere che la Provincia avrebbe finanziato iniziative a favore dei lavoratori in cassa integrazione e in mobilità».

Riguardo l’iniziativa della Provincia nominata dall’associazione Grottammare Futura (che ricordiamo affermava che «le misure sollecitate e finanziate dall’assessorato provinciale al lavoro volte a offrire la gratuità della mensa scolastica per i figli dei cassaintegrati»), Merli dichiara che «l’unica iniziativa della Provincia è una lettera, con la quale si invitavano i Comuni a svolgere azioni a favore di queste categorie di cittadini, e dove non compare menzione alcuna di finanziamenti a favore dei lavoratori disoccupati o delle loro famiglie. Il mio stupore, pertanto, è legato al fatto che la stessa lettera era firmata dall’assessore provinciale e dalla dirigente provinciale, nota esponente di un gruppo politico, Grottammare Futura, appunto, che in questi giorni veicola a mezzo stampa una informazione assolutamente priva di fondamento».

L’amministrazione coglie l’occasione per chiarire cosa effettivamente si sta facendo per i cassaintegrati residenti nel Comune di Grottammare «Avevamo da tempo concordato con i sindacati l’aumento del fondo per interventi straordinari proprio per dare risposte a queste nuove necessità. Inoltre, stiamo già contattando tutti i dipendenti Itac residenti a Grottammare – l’elenco ci è stato recapitato ieri, dai rappresentanti sindacali, come d’accordo relativamente all’incontro tenutosi nei giorni scorsi – senza stipendio da diversi mesi, per valutare, caso per caso, quali sono gli interventi che i nostri servizi sociali possono mettere in atto, perché è ovvio che vanno valutate le singole situazioni all’interno delle regole da sempre utilizzate per individuare le famiglie che realmente necessitano di essere assistite in questo momento».

La nota stampa del sindaco di conclude con un monito a Grottammare Futura: «Vorrei suggerire a Grottammare Futura che prima di scrivere sarebbe più serio, per una forza politica che ha comunque rappresentanti in consiglio comunale, approfondire le questioni per acquisire informazioni reali. Altrimenti, mi viene da pensare che si scrive non per sensibilità politica verso i lavoratori ma per strumentalizzare la loro condizione traducendola in ridicola polemica politica».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 541 volte, 1 oggi)