GROTTAMMARE – Sfatato il tabu del Pirani. Finalmente il Grottammare può urlare di gioia dopo la splendida prestazione offerta sul proprio terreno nello scontro salvezza con il Real Montecchio. Anche il tecnico Scarfone lo dimostra: «Finalmente siamo riusciti a sfruttare, contrariamente alle precedenti volte, il fattore campo. Tutto ciò che in altre occasioni ci aveva detto male oggi ci ha detto bene. La squadra era carica anche dopo il primo tempo ma quello che ha fatto nella ripresa è andato al di là di ogni aspettativa: un’esplosione di rabbia e di volontà».

«Faccio i complimenti al gran cuore dei miei ragazzi che hanno visto premiare i propri sforzi. Contento? Lo sarò di più quando avremmo agganciato quanto meno i play out, traguardo che meritiamo. Con questo successo torniamo ad intravedere concretamente lo spiraglio salvezza che sarebbe svanito se non avessimo vinto».
Lapidario l’allenatore del Real Montecchio Severini: «Non ho nulla da dire se non che faccio i complimenti al Grottammare che ha strameritato di vincere».
Anche il capitano biancoazzurro Rulli è soddisfatto: «Questa è la strada giusta. Se giochiamo sempre così ce la possiamo fare e la salvezza non sarà più un miraggio. Le restanti dieci partite  saranno dieci finali. Il gruppo è unito».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 458 volte, 1 oggi)