GROTTAMMARE – Ora o mai più. Il Grottammare (unica formazione del girone F ad non aver ancora vinto in casa) non ha scelta, non può più rimandare l’appuntamento con la prima vittoria in casa (la vittoria al Pirani manca dalla scorsa stagione 8 maggio 2008 4-2 contro l’Arrone) di questa fin qui tribolata stagione.

Se vuole salvarsi la formazione rivierasca deve vincere questa partita e dare un senso al suo campionato fin qui insipido di emozioni. Domenica infatti un successo nello scontro diretto col Real Montecchio (a -4 per ora dalla salvezza diretta) è vitale anzi forse decisivo per non far finire anzitempo una favola, quella del Grottammare in serie D, che dura dal 2004.

Il Real Montecchio rappresenta il traguardo minimo da raggiungere che vista la classifica attuale però sarebbe paradossalmente il massimo ossia il terz’ultimo posto e i susseguenti play out che per ora distano -5.

La squadra di Severini (che all’8°giornata rilevò l’esonerato Zannini) è in vantaggio sui biancocelesti negli scontri diretti (2-0 finì la sfida dell’andata allo Spadoni di Montecchio). Agli uomini di Scarfone non chiediamo di vincere con 3 gol di scarto cosa tra l’altro difficile da chiedere ad una squadra che finora ha realizzato solo 11 reti (di cui 3 sole in casa) in 23 gare, ma solo di vincere. Finora il Grottammare anche nelle gare casalinghe ha quasi sempre perso di misura senza dimostrare mai particolari inferiorità anzi ha tenuto sempre testa all’avversario di turno ma gli è mancato il mordente, la cattiveria e la volontà di imporsi sull’avversario. In questo scontro diretto nel quale i rivieraschi si presenteranno al completo dovranno invece stavolta tirare fuori il famoso coltello tra i denti. I montecchiesi infatti forti dei loro 5 punti di vantaggio e dello scontro diretto vinto nettamente all’andata verranno al Pirani per chiudersi mirando ad un pareggio che in pratica seppellirebbe le velleità salvezza del Grottammare. Ai biancorossi che vengono dalla sconfitta nel recupero di mercoledì a Luco Dei Marsi contro il Canistro dopo il pareggio interno a reti bianche di domenica contro il Trivento, mancheranno gli squalificati Paoli, Bianchi e Mortaro (quest’ultimo sarebbe stato squalificato per 3 giornate in quanto al termine della gara contro il Canistro avrebbe rivolto frasi irriguardose alla terna arbitrale, accompagnate da bestemmia) e gli infortunati Campo e Berretti ma si conta di recuperare Savini. I grottammaresi che arrivano da 2 sconfitte consecutive (con Renato Curi e Tolentino) finora in casa hanno totalizzato solo 3 punti in 11 gare frutto di 3 pareggi e 8 sconfitte. Di contro invece il Real Montecchio in trasferta ha totalizzato finora 5 punti in 11 gare frutto di un solo successo (col Morro d’oro) 2 pareggi e 8 sconfitte. L’ultimo precedente al Pirani tra le 2 squadre risale alla stagione 2007 e finì 2-1 per la squadra di Patron Pignotti. Dirigerà l’incontro il signor Cataldo Loiodice di Matera. Queste le possibili formazioni:

GROTTAMMARE: Domanico , Mauro, Nicolosi , Oddi, Cameli, Del Moro, Polenta, Rulli, Di Felice, Maccagnan, Marcatili. All. Scarfone
REAL MONTECCHIO: Pierini, Nanni, Savini (Rinaldi), Aziz, Pacciarini, Mengo, Mainardi, Vaierani, Vitaioli , Greco, Borrelli. All. Severini.

CLASSIFICA:
Fano 48, Renato Curi 42, Pro Vasto 41*, Casoli 40, Campobasso 35* [-3], O.Agnonese 33*, Santegidiese 33, A.Trivento 33, Chieti 32*, Recanatese 29, Tolentino 27, Morro d’ Oro 26, Centobuchi 26, Elpidiense 25, Luco Canistro 24, R.Montecchio 20, Grottammare 15, Maceratese 15.
*= 1 gara da recuperare.
PROSSIMO TURNO 24°giornata (7°di ritorno) (01/03/09) ore 14,30:
Luco Canistro-Casoli (all’andata 1-3 per il Casoli), Elpidiense-Centobuchi (0-0), Chieti-N.Campobasso (1-3), A.Trivento-Pro Vasto (0-1), Grottammare-Real Montecchio (0-2), Morro d’Oro-Recanatese (1-1), O.Agnonese-Renato Curi (3-4), Fano-Santegidiese (2-0), Maceratese-Tolentino (0-0).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)