GROTTAMMARE – Due le scadenze per il mese di marzo riguardanti i cittadini grottammaresi. La prima concerne i titolari di impianti di distribuzione di carburante privati: il 20 marzo è l’ultimo giorno utile per il rinnovo dell’autorizzazione necessaria al possesso e all’utilizzo privato di tali impianti. La mancata comunicazione comporterà la revoca dell’autorizzazione.

La richiesta di rinnovo dell’autorizzazione è da redigere su carta semplice e deve avvenire necessariamente con consegna del documento all’Ufficio Protocollo.

Il rilascio dell’autorizzazione per un impianto ad uso privato è subordinato alla condizione che il richiedente abbia la disponibilità di almeno 6 automezzi o di almeno 3 veicoli della seguente tipologia: macchine agricole semoventi, carrelli, macchine operatrici semoventi. Ogni anno, entro il 20 marzo, appunto, il possessore di tali impianti ha l’obbligo di aggiornare l’elenco dei mezzi in uso comunicando al Comune i numeri di telaio e di targa.

È per il 31 marzo, invece, il termine ultimo per il pagamento dell’imposta di pubblicità, ovvero il tributo che grava sulla diffusione di messaggi pubblicitari effettuata con qualsiasi forma di comunicazione visiva o acustica, diversa da quelle assoggettate al diritto sulle pubbliche affissioni, in luoghi pubblici ed aperti al pubblico o che sia percepibile da tali luoghi.
Per richiedere informazioni o effettuare il pagamento, ci si può rivolgere alla Gestor, l’agenzia concessionaria del Comune per la riscossione dei tributi: dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30 ed il martedì e giovedì dalle 15 alle 17.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 322 volte, 1 oggi)