SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Esercito, ronde, controllo del territorio: le disposizioni contenute nel nuovo pacchetto sicurezza varato dal Governo offrono ai sindaci nuovi mezzi per affrontare la questione della sicurezza: la possibilità di aumentare il numero delle forze dell’ordine anche attraverso l’impiego dei militari sul territorio, l’organizzazione di ronde di volontari che monitorano quartieri e denunciano alle autorità preposte situazioni sospette, autorizzazione a conservare dati, informazioni e immagini degli impianti di videosorveglianza per i sette giorni consecutivi alla registrazione, al fine di tutelare la sicurezza urbana.

Ma tali soluzioni sono davvero funzionali ad aumentare la percezione della sicurezza nel cittadino? Sono efficaci a scoraggiare gli episodi di criminalità o generano un ulteriore clima di allarme sociale in un vorticoso circolo vizioso? Voi che ne pensate?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)