MARTINSICURO – Sproporzionata e idonea a creare un ingiustificato allarmismo sociale: così il sindaco Di Salvatore commenta la richiesta di Città Attiva al Ministro Maroni di inviare l’esercito in città per fra fronte all’allarme sicurezza.

«Pur condividendo sostanzialmente le ragioni di preoccupazione che hanno mosso il gruppo civico – scrive Di Salvatore in una nota – tuttavia è innegabile che il tenore dell’appello rivolto ai Ministri dell’Interno e della Difesa, con la conseguente richiesta dell’invio dell’Esercito sul territorio comunale appaia sproporzionato e certamente idoneo a creare un ingiustificato allarmismo sociale, con conseguente danno all’immagine dell’Ente e non dell’Amministrazione. Certamente sarebbe più costruttiva la ricerca congiunta tra maggioranza e opposizione di soluzioni alle problematiche che investono peraltro sia il nostro comune che quelli limitrofi».

Il primo cittadino inoltre ringrazia le Forze dell’Ordine che operano sul territorio e ci tiene a precisare che il numero delle unità della locale stazione dei Carabinieri è stata aumentata da tredici a quindici, contrariamente a quanto sostenuto da Città Attiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 689 volte, 1 oggi)