SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuovi lavori in corso al piano terra del municipio. Da lunedì 2 marzo la stanza riservata ai consiglieri comunali e alla stampa è la seconda sul lato sud est del piano terra, ovvero la sala della ex consulta per gli immigrati.

Nell’attuale sala dei consiglieri, da circa due anni intitolata al compianto consigliere comunale Emidio Galiè, verrà ad esserci l’ufficio del presidente del Consiglio comunale Giulietta Capriotti.

L’esponente di opposizione Pasqualino Piunti con i colleghi del Pdl manifestano tutto il suo dissenso con queste parole: «Una ennesima volgare dimostrazione di arroganza da questa amministrazione, che di fatto “sfratta” con una lettera di due righe i consiglieri da una sala intitolata a un collega scomparso, con un preavviso di pochi giorni. Bene è ricordare che un anno fa il front office costato oltre 100 mila euro venne giustificato per spostare al pianterreno l’ufficio Protocollo e favorire il cittadino. Ma l’ufficio però è rimasto al suo posto».

Concludono gli esponente del Pdl: «Se hanno dei problemi di convivenza nella segreteria del sindaco per cui il presidente Capriotti deve traslocare, non possono essere i consiglieri a subirne il disagio e soprattutto i cittadini a pagarne le spese».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)