GROTTAMMARE – Tre documentari che trattano temi di attualità, come la tragedia della Thyssen, il G8 e ancora la guerra civile spagnola saranno i protagonisti de “Le vie del documentario – percorsi d’autore“.

I due eventi, che si svolgeranno giovedì 26 e sabato 28 febbraio rispettivamente al Teatro delle Energie e nella sala Kursaal, sono organizzati dall’Accademia internazionale del  documentario Libero Bizzarri e vedrà, giovedì 26 febbraio, la partecipazione anche delle scuole.

La giornata di giovedì 26 Febbraio si terrà al Teatro delle Energie a partire dalle 09,30, alla presenza di Monica Repetto, regista, e Carlo Marrapodi, protagonista, saranno proposte le immagini di ThyssenKrupp Blues.  Il dramma della fabbrica torinese della Thyssen, il cui documentario ha partecipato alla 65ª mostra del Cinema di Venezia, viene ricostruito partendo dalle testimonianze e dal vissuto degli amici e colleghi degli operai morti nella capitale piemontese in un incidente che, come molte delle morti bianche avvenute nel nostro paese, poteva essere evitato.

La proiezione verrà replicata la sera ad Ascoli, alle 21,30, presso il Teatro parrocchiale SS. Simone e Giuda del quartiere Ponticelli.

La giornata di sabato 28 Febbraio  è suddivisa in due appuntamenti, con protagonista il giornalista/regista Beppe Cremagnani: nella mattinata, alle 10 presso la Sala Kursaal, verrà proiettato “L’ultima Crociata”, un documentario di indagine storico-politica. I protagonisti sono i morti repubblicani della guerra civile spagnola, i comprimari, coloro che ancora oggi non riescono a dare degna sepoltura a resti umani; fra questi il poeta Federico García Lorca.

L’appuntamento proseguirà, sempre al Kursaal, con “G8/ 2001-Fare un golpe e farla franca”, previsto alle 16,30, promosso in collaborazione con la  sezione “Il nostro tempo è ora”, è un doc di indagine politica. I fatti del G8 di Genova visti attraverso le testimonianze di chi li ha più subiti che vissuti. Il doc è stato ripetutamente censurato e privato di ogni visibilità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 735 volte, 1 oggi)