SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con una delibera di giunta è stata approvata la destinazione dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie, cioè dalle multe per violazioni del Codice della Strada.

Nel Bilancio di previsione 2009 approvato a dicembre viene prevista come introito totale la somma di 897.720 euro.
Perciò il 50% di questa somma viene destinato alle seguenti destinazioni:

– Attività di Educazione Stradale, 15.000 euro
– Miglioramento circolazione stradale 58.052 euro
– Manutenzione, potenziamento e miglioramento segnaletica stradale 196.620 euro
– Mezzi tecnici per il servizio di Polizia Stradale 87.000 euro
– Progetti di Sicurezza stradale -Tutela utenti deboli 45.000 euro
– Fondo di Previdenza ed Assistenza del personale 56.685 euro
– Personale a tempo determinato 36.982,40

Come previsto dall’articolo 208 del Decreto Legislativo 285 del 1992 infatti il 50% delle entrate comunali per le violazioni previste dal Codice della Strada, accertate da ufficiali ed agenti di Polizia Municipale, è a destinazione vincolata.
Una parte della somma destinata al miglioramento della circolazione stradale può essere destinata alle assunzioni stagionali a tempo determinato.
Inoltre, come stabilito da una sentenza della Corte Costituzionale del 2000, l’utilizzo di una quota dei proventi può essere impiegata per fini di assistenza e previdenza complementare a favore degli appartenenti al corpo della Polizia Municipale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 804 volte, 1 oggi)