SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un ottimo piazzamento quello dei Secondavera a Sanremo.59, meglio conosciuto come Sanremo web, visto che il confronto al televoto tra gli artisti si è svolto ed è stato seguito esclusivamente online.
Quarantacinquesimo posto per la band rivierasca, arrivata ad una fase finale dopo la selezione tra 500 talenti nazionali. Per alcune settimane il brano “Sarebbe bello” dei 5 musicisti sambenedettesi ci aveva fatto sognare, spingendosi in più di un’occasione ai vertici della classifica sul web.
Un’occasione d’oro per i ragazzi della nostra città per dimostrare la qualità del lavoro svolto in molti anni in riviera e in giro per l’Italia.

Ragazzi quale è stata la “causa” di un risultato così bello e inatteso?
“Indubbiamente crediamo che “Sarebbe bello” è un mix perfetto per il pubblico. E’ piaciuta moltissimo perché parla di un sogno, di amore e desta emozioni negli ascoltatori. Forse tanti si sono immedesimati nella mini storia del testo e così hanno realmente “capito” il brano”.

State già preparando un seguito a questo successo, per il folto pubblico che avete conquistato a Sanremo e oltre?
“Stiamo già pensando all’album che vorremmo pronto per l’estate, un tempo “forte” per la promozione e la circuitazione di un grosso progetto”.

Sarà un album folto di brani nello stile del vostro singolo?
“Abbiamo già pensato che si potrebbe arrivare ad una dozzina di canzoni inedite, da un carnet vasto di composizioni già pronte e scritte in questo periodo. In realtà si tratterà di selezionare i migliori brani e lavorare sugli arrangiamenti.
Per quanto riguarda lo stile possiamo già confermare che sarà un po’ più incisivo rispetto a “Sarebbe bello”. Vorremmo comunque inserire sia pezzi ritmati che ballate, senza rinunciare a melodie intense”.

Ci saranno featuring nel prossimo disco come già avvenuto per altri brani inediti?
“L’unica partecipazione certa per ora è quella di Daniele De Santis, per il resto vorremmo che rimanesse una sorpresa al momento opportuno”.

Credo che un ringraziamento alla vostra città ci stia tutto…
“Certamente e non solo. Ringraziamo la stampa locale e le radio che ci hanno supportato e sopportato, Enzo Spinozzi del Festival Voci Nuove dell’Adriatico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.046 volte, 1 oggi)