CUPRA MARITTIMA – Dopo il successo del primo appuntamento di Marche Centro d’Arte,  prosegue la rassegna “Gallerista sull’orlo di una crisi di nervi” alla Galleria Marconi.
Domenica 22 febbraio infatti, alle 18, si inaugura la doppia personale di Marco Bernacchia e Francesca Gentili, che saranno curati rispettivamente da Elvira Vannini e Maurizio Coccia.

Dice Elvira Vannini a proposito delle opere di Marco Bernacchia: «Fotografia, scultura e installazioni ambientali diventano dispositivi per sondare le zone di interazione tra lo spazio, l’architettura naturale e gli interstizi della realtà, spesso articolati in una dimensione performativa. In questo contesto il suono diventa un processo di appropriazione del tempo, dello spazio, della realtà: le piante, i rami mixati con oggetti defunzionalizzati cambiano il senso delle cose».

«Le rappresentazioni di Francesca Gentili – dice invece Maurizio Coccia – si concentrano sugli sguardi. La sua ricerca si è sviluppata in due direzioni complementari: l’analisi della figura umana e l’esame del linguaggio scelto per rappresentarla, la pittura. Ad una progressiva riduzione formale corrisponde l’affinamento dei mezzi stilistici. Sono lavori impostati su un bilanciamento e contrasto di austerità iconografica e intensificazione emotiva. Volti assorti, prossimi all’evanescenza, presa d’atto di una scadenza irrimediabile».

Lo scopo della rassegna Marche Centro d’Arte è quello di mostrare la vivacità delle produzioni artistiche che ci sono nella regione, valorizzando le peculiarità di ogni artista.
È possibile ammirare le opere di Marco Bernacchia e di Francesca Gentili tutti i giorni, dalle 16 alle 20, esclusa la domenica, fino al 22 marzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 900 volte, 1 oggi)