SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Paolo Perazzoli ha invitato il suo amico e collega di partito Giovanni Gaspari a cedere ad un altro assessore la delega all’Urbanistica. Lo ha fatto durante una riunione interna al Partito Democratico tutta dedicata al Piano Regolatore e agli ultimi sviluppi dei vari strumenti urbanistici in preparazione.
Confermata l’anticipazione fatta da rivieraoggi.it venerdì scorso, l’ex sindaco e attuale segretario regionale di Confesercenti ammette dunque che quel consiglio peraltro non accolto poi da Gaspari sia venuto proprio da lui. E lo motiva non come un atto di sfiducia, ma come un suggerimento costruttivo, un consiglio «affinché Gaspari non abbia a ripetere l’errore che ho compiuto io quando ho mantenuto la delega all’Urbanistica durante il mio secondo mandato da sindaco. Credo che un primo cittadino abbia il compito di stare nella cabina di regia di un’amministrazione comunale – aggiunge Perazzoli – e delegando ad altri un settore delicato come l’Urbanistica possa essere più autonomo e non dare adito a voci e insinuazioni di nessun tipo».
Ma Gaspari non tiene assolutamente in considerazione l’ipotesi di abbandonare la delega. Di fronte alla stampa, si è limitato a dire che «non è all’ordine del giorno il passaggio della delega all’Urbanistica».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.192 volte, 1 oggi)