SPINETOLI – Ad agosto si terrà la prima staffetta Pagliare-Lourdes, evento che unisce i vari territori in una esperienza tutta nuova.
Il progetto non è solo una grande prova sportiva, ma ha anche una valenza spirituale, legata alla devozione alla Madonna di Lourdes ed al significato del pellegrinaggio verso il Santuario.
Nel podismo inoltre gli organizzatori vedono il simbolo del sacrificio, e nello sport, il custode di valori e principi di fratellanza e di universalità.
L’iniziativa ha il pregio di coinvolgere e mobilitare importanti movimenti, Onlus ed associazioni dei due paesi, idealmente legati dal passaggio del testimone (realizzato per l’occasione dal gruppo di “Artisti Pegaso”).

Si inizia quindi il 2 agosto, con la cerimonia di apertura della staffetta, il saluto delle autorità, la presentazione dei partner e degli sponsor tecnici.
Il 7 agosto poi si partirà ufficialmente per le 8 tappe, ognuna di 180 chilometri giornalieri con 15 podisti che ricopriranno, con una distanza di 12 chilometri ognuno.
L’arrivo a Lourdes è previsto per il 14 agosto, dove si resterà per due giorni
Il 16 agosto si riparte e si ritorna a Pagliare il 17 agosto.

La scelta delle tappe non è ancora definitiva, ma in linea di massima, la staffetta di toccherà Pagliare del Tronto, Assisi, Firenze, Levanto, Sestri Levante, Cipressa, San Remo, Bormes les Mimosas, San Martin de Crau, Arles, Narbonne, Le Mas d’Azil,  Lourdes.

La “carovana” sarà composta da 2 vespisti, 6 biciclette, 2 pulmini per il trasporto degli atleti e materiale vario, 1 ambulanza, 9 camper e 1 pullman per trasporto dei famigliari dei partecipanti.

Il progetto è promosso dal gruppo podistico Avis Spinetoli e Pagliare con la collaborazione dell’Unitalsi, Croce verde Ascoli Piceno e Vespa Club Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 745 volte, 1 oggi)