SAN BENEDETTO DEL TRONTO- «Per aver saputo affrontare tutte le tematiche che il concorso poneva: relazioni urbane, riassetto dei percorsi e della viabilità, progettazione articolata degli spazi orizzontali pubblici creando le condizioni per un recupero completo delle attrezzature al piano terra degli edifici esistenti, riqualificazione del patrimonio edilizio anche in chiave di efficienza energetica, compreso l’impegno a risolvere il difficile tema del nuovo edificio alto».

Questa la motivazione data al vincitore del Concorso Nazionale Partecipato di Idee per la Riqualificazione Urbana della zona “Peep SS.Annunziata” e Aree circostanti  in località Porto d’Ascoli riservato ad Architetti ed Ingegneri di età non superiore ai 40 anni. Ad aggiudicarsi i cinquemila euro del premio un “pool” di architetti composti da Riccardo Planu, Eleonora Rogato, Maria Olympia Vakirtzi. Capogruppo Stefano Serafini, un sambenedettese doc che, per uno strano gioco del destino, è nato a due passi da via Alfortville, nel cuore stesso della zona in oggetto.

A giudicare le 23 proposte una commissione di tutto riguardo della quale facevano parte Germano Polidori (dirigente Settore Sviluppo del Territorio e dell’Economia Locale), Umberto Cao (Preside della Facoltà Architettura di Ascoli Piceno, Unicam), Marcello Balzani (professore della Facoltà di Architettura di Ferrara, Unife) Alessia Nardi (rappresentante Ordine degli Architetti Ascoli Piceno, Commissione Giovani Architetti), Luigina Zazio (componente esperto), Marco Cicchi (componente supplente) e Massimo Fortini (segretario della Commissione).

La premiazione ufficiale è fissata per martedì 17 febbraio alle ore 11,30 nella Sala Consiliare del Comune. Interverranno il sindaco Giovanni Gaspari, la Commissione Giudicatrice, i facilitatori delle assemblee (Palmiro Merli) e l’Ufficio Pianificazione Urbanistica. Nello stesso giorno sarà inaugurata una mostra dei progetti presentati che sarà esposta successivamente nei locali dell’ex cinema Don Bosco.

Insieme al vincitore sono stati menzionati due altri progetti ex-aequo ai quali vanno un premio di duemila e cinquecento euro ciascuno. Il primo classificato e i due menzionati sono stati ampiamente illustrati nella prestigiosa rivista bimestrale di architettura “Paesaggio Urbano” che gli ha dedicato ben diciotto pagine oltre alla copertina.

Nella prefazione il direttore Marcello Balzani rileva tra l’altro: «Mettersi concretamente in discussione non è cosa né scontata né semplice per una Pubblica Amministrazione. L’iniziativa e i risultati di questo concorso nazionale di idee per la riqualificazione urbana del quartiere Peep dimostrano che a volte è possibile portare alla luce le molte contraddizioni generate dallo sviluppo di un territorio».

Tutti i partecipanti hanno avuto diverse assemblee con i residenti del quartiere per avere una idea la più partecipata possibile del progetto da svolgere. Per il sindaco Giovanni Gaspari il merito del progetto vincitore è quello di: «Non essersi fermato all’area in oggetto ma averla inclusa in un discorso che coinvolge l’intero quartiere con il recupero in ampie aree di scantinati non utilizzati  ed una complessiva risistemazione delle aree a percorso pedonale». E’ ferma intenzione dell’attuale Amministrazione il voler dare seguito concreto al progetto, torre compresa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.141 volte, 1 oggi)