GROTTAMMARE – I cittadini dei paesi dell’Unione europea residenti in Italia, per esercitare il diritto di voto per il rinnovo del Parlamento Europeo (6 e 7 giugno 2009) debbono presentare domanda di iscrizione nelle liste aggiunte istituite in ogni Comune.

La richiesta va redatta su un apposito modulo e inoltrata al sindaco del Comune di residenza entro il 9 marzo 2009.

Potranno chiedere l’iscrizione le persone con la cittadinanza di uno dei Paesi aderenti all’Unione Europea, che sono Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria.

Coloro che hanno già effettuato l’iscrizione nelle liste aggiunte in occasione delle precedenti elezioni europee potranno votare senza dover presentare una nuova istanza. Lo stesso vale per quanti hanno trasferito la residenza da altro Comune italiano, se già iscritti nelle medesime liste. E’ bene ricordare, inoltre, che con l’iscrizione nelle liste aggiunte si potrà esercitare il diritto di voto esclusivamente per i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia e non anche per i membri del Parlamento Europeo spettanti al Paese d’origine, in quanto vige il divieto del doppio voto.

A livello informativo, l’ufficio Elettorale ha predisposto un piano di azioni mirate alla comunicazione di queste disposizioni mediante affissione di manifesti multilingue e invio di lettere esplicative, pure multilingue, a tutti i cittadini comunitari residenti nel comune di Grottammare (225 persone), contenenti le indicazioni utili e il modello di domanda per effettuare l’iscrizione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.463 volte, 1 oggi)