GROTTAMMARE – Ad aderire saranno in molti, alla giornata “M’illumino di meno”, così come anche il Comune di grottammare rinnova la partecipazione alla giornata per il risparmio energetico, venerdì 13 febbraio, promossa dalla trasmissione radiofonica di Radio 2 “Cartepillar”.

Quest’anno anche il centro si illumina di meno: l’isola pedonale, infatti, sarà illuminata da fiaccole e lumini.

Per il quinto anno l’amministrazione comunale si associa ai promotori invitando tutti i cittadini a fare a meno dell’illuminazione artificiale. Un modo per riflettere sui consumi, quantità e modalità, ma soprattutto sulla provenienza dell’energia che utilizziamo. Come di consueto, inoltre, a partire dalle ore 18 (fino alle ore 22 circa, quando la pubblica illuminazione verrà ripristinata per ragioni di sicurezza) verranno oscurati contemporaneamente il quartiere Granaro, residenza dell’ex assessore all’Ambiente, Marcello Capriotti, e il quartiere del centro dove abita l’attuale assessore Giuseppe Marconi, per sottolineare la continuità di intenti e di obiettivi che lega i due assessorati.

La mobilitazione sul risparmio energetico investirà anche il percorso pedonale del centro cittadino, che verrà ravvivato con fiaccole e lumini, in collaborazione con l’Associazione “Presepe vivente” per annunciare la prossima Conferenza Nazionale delle Nuove Energie, prevista a Grottammare dal 24 al 26 aprile 2009, dal titolo “Il valore dell’energia”. Una settima edizione ricca di contenuti scientifici sulle nuove frontiere delle energie rinnovabili e dove, con semplici dimostrazioni, si scoprirà come produrre energia dalla fusione fredda in fase gassosa, oppure da reazioni piezo-nucleari nei solidi, dove si potrà ammirare un brevetto di bici inerziale e tuta antigravitometrica, oppure una cella elettrolitica applicata ad un auto, o ancora un dispositivo ad antimateria, un generatore di positroni, un dispositivo elettromagnetico per riduzione forza di gravità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 538 volte, 1 oggi)