SAN BENEDETTO DEL TRONTO– A molti nostri lettori non è proprio andato giu lo sfogo dell’esperto terzino rossoblu Maurizio Caccavale il quale, nelle interviste post-partita, ha fatto rimarcare alcune colpe del centrocampo in occasione del goal subito dalla squadra.

Non gli si contesta tanto il fatto in sé, che per chi ha visto la partita con i propri occhi ci potrebbe anche stare, quanto la poca opportunità di una dichiarazione del genere che, per il momento che sta attraversando la squadra, potrebbe provocare inutili quanto dannosi squilibri all’interno di uno spogliatoio rinnovato all’ottanta per cento e che sta ancora conoscendosi.

Insomma, per la stragrande maggioranza dei commenti pervenuti, mai come in questo periodo, certi panni sporchi vanno decisamente “lavati in casa”. E qualcuno, pur se in modo molto educato, non ha esitato ad invitare Caccavale nell’usare meglio il suo auto-decantato “carisma” in seno alla squadra. E siccome i tifosi hanno la memoria lunga, c’è chi non ha esitato nel ricordare al terzino un suo fallo da rigore per fortuna non visto dall’arbitro a Cesena e quello, molto visto, contro il Verona.

Rimane il fatto che, al di là del risultato, le cronache riportano di una Samb finalmente squadra, con una inquadratura ed impostazione ben delineate. Ognuno sembra cosciente del ruolo che ricopre e dei compiti che gli sono stati assegnati. E’ vero, ci sono state delle prestazioni deludenti ma nel computo generale il comportamento è stato quello di una compagine che può anche perdere, ma sempre dopo aver cercato di giocarsi le sue carte fino alla fine, così come vuole Fulvio D’Adderio.

Una menzione speciale va a Massimo Marconato, osannato da tifosi e critica per la sua prestazione. Anche qui, si deve dare atto all’allenatore molisano di non dare certezze a nessuno per tenere tutti sulla corda e quindi nella giusta concentrazione. Ma, dopo una prestazione come quella contro il Cesena, chi ha il coraggio di mettere ancora in dubbio il suo posto da titolare?

Intanto per il prossimo impegno interno contro la Spal mancherà capitan Fabio Tinazzi il quale, avendo rimediato un cartellino giallo di troppo, si ritroverà squalificato per una giornata. Oltre alla sanzione il terzino destro rossoblu deve anche fare i conti con un colpaccio alla gamba quindi la pausa forzata arriva quasi “ad hoc”. Altro forfait potrebbe darlo Filippo Forò, indisposto, mentre Fabrizio Cammarata dovrebbe farcela.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.010 volte, 1 oggi)