TERAMO – La Provincia di Teramo è stata scelta dall’Unione Europea, insieme ad altre 60 località di 15 Paesi per ospitare le iniziative previste in occasione della “Settimana Europea dell’Energia”. L’evento previsto presso la Commissione Europea a Bruxelles tra il 9 e il 13 febbraio 2009, si terrà a Teramo nei giorni 10, 11 e 12 febbraio e sarà l’occasione per presentare la proposta di “Piano Energetico e Ambientale Provinciale” elaborato dal Dipartimento di Meccanica energetica e gestionale della Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila, e proporre ai Comuni il “Patto Europeo dei Sindaci”.

«Abbiamo deciso di intraprendere scelte nette verso il risparmio energetico e le fonti rinnovabili – ha dichiarato il Presidente D’Agostino -. Le manifestazioni che si terranno a Teramo saranno anche l’occasione giusta per ribadire la nostra netta contrarietà ad eventuali progetti di estrazione petrolifera. A questo scopo organizzeremo, in collaborazione con il Comune di Pineto, un Consiglio Provinciale nella cittadina rivierasca».

Il Piano energetico e ambientale sarà illustrato nel corso di un convegno – martedì 10 febbraio ore 15.30, Sala Polifunzionale di via Comi a Teramo – al quale parteciperanno esperti e amministratori locali. Sono previste inoltre iniziative con gli studenti delle scuole superiori per la presentazione dei risultati del progetto “Il sole a scuola”.

Mercoledì 11 febbraio invece, alle 15,30 nella sala consiliare dell’ente si svolgerà il convegno “Energia, Efficienza, Economia: 3E per lo sviluppo locale” al quale parteciperà, fra gli altri, l’assessore regionale all’ambiente, Daniela Stati.

«Siamo di fronte a quelli che molti esperti definiscono la “terza rivoluzione industriale” – ha concluso D’Agostino – e questa coinciderebbe con i cambiamenti sui modi di approvvigionamento e produzione energetica. Il costo delle fonti fossili è molto alto, il mercato mondiale del petrolio è avviato al suo picco di produzione e ciò ha riflessi diretti e quotidiani nella vita di ognuno di noi.

La Provincia di Teramo ha scelto pertanto di promuovere, pianificare e incentivare gli interventi che vanno verso l’uso delle rinnovabili e del risparmio energetico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte, 1 oggi)