dal settimanale Riviera Oggi numero 758

Domenica 21 dicembre si è disputata presso la piscina di Grottammare la Coppa Caduti di Brema, alla memoria dei 7 nuotatori della nazionale morti nel disastro aereo di Brema nel 1965.
La Cogese conquista la leadership della città e conferma l’ottimo sesto posto regionale della precedente edizione nonostante la squalifica di Mattia Felicetti. Dai “suoi” 50 stile libero sarebbe dovuto arrivare il punteggio più alto ed invece con 5 prove sulle proprie spalle da sostenere, dopo un supersonico 100mt stile libero (terza miglior prestazione della coppa), uno splendido 50 farfalla e una altrettanta splendida prima posizione con la staffetta 4 x 50 stile libero, il campione della Cogese è incappato per la prima volta in un movimento nervoso prima dello start che gli è costato la squalifica.
Imprevisti e sfortuna sono stati tamponati dall’ottima prestazione della squadra femminile passata dalla sesta posizione dello scorso anno alla quarta di questa edizione.
Prove di ottimo livello per Raffaella Galiffa nei 50 dorso, Lorenzo Consorti nei 400mt e 1.500 stile libero e per la staffetta 4×50 stile libero maschile che si conferma per la consecutiva il quartetto più veloce delle regione. Il coach Walter Coccia ci teneva in modo particolare a mantenere l’imbattibilità in questa staffetta.
Hanno contribuito con le loro prove Giada Camaiani (800 e 400 sl), Marco Camaioni (50 e 100 rana), Vittoria Danese (50 sl, 50 e 100 farfalla), Maurizio Di Francesco (50 e 100 dorso,200 misti), Isabella Di Lorenzo (100 rana e 200 misti), Eva Eleuteri (100 dorso), Matteo Maurizi (100 farfalla), Jessica Primavera (50 rana), Danilo Camaiani ed Alberto Fioravanti nelle staffette maschili.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)