TERAMO – E’ stata una tragedia sfiorata quella che si è consumata nel tardo pomeriggio di ieri mercoledì 4 febbraio nei pressi della stazione di Bellante, quando il treno Pescara-Teramo proveniente da Giulianova si è scontrato con un camion rimasto bloccato sui binari.

Fortunatamente il macchinista si è accorto in tempo della presenza del pesante mezzo che ostruiva il passaggio e ha tirato il freno di emergenza, riuscendo a ridurre drasticamente la velocità da 80 a circa 20 km all’ora e ridimensionando gli effetti dell’impatto,che si è rivelato comunque piuttosto forte.

In base alla dinamica, il conducente del camion, proveniente da Napoli e in città per consegnare dei videogiochi, nonostante avesse visto il semaforo rosso del passaggio a livello e le sbarre che stavano per abbassarsi, avrebbe deciso comunque di tentare l’attraversamento, salvo poi rimanere col mezzo bloccato fra le sbarre ormai chiuse.

Preso dal panico è sceso dal camion e si è salvato allontanandosi dalla cabina. L’impatto con il treno ha dilaniato il cassone, lasciando però quasi integra la cabina. Le pronte manovre di riduzione della velocità effettuate dal macchinista ad ogni modo  hanno permesso di evitare uno scontro di entità tale da provocare feriti gravi tra i 28 pendolari che si trovavano al momento sul convoglio. Tra i passeggeri infatti, si sono registrate solo alcune contusioni e dolori alla schiena dovuti all’impatto.

Immediatamente sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, le ambulanze del 118, gli agenti di Polizia ferroviaria e la Polizia Stradale, che hanno lavorato fin oltre le 23 per rimuovere il camion dai binari e ripristinare la linea ferroviaria interrotta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.787 volte, 1 oggi)