OFFIDA – I Carnevali di Ascoli, di Offida e di Castignano desiderano di andare alla ricerca delle comuni origini, che si identificano nelle tradizionali maschere della Commedia dell’Arte. Quale occasione migliore quindi per dare vita a degli spettacoli se non nel periodo carnevalesco.

Come lo spettacolo di sabato 7 febbraio, che si terrà nello splendido teatro Serpente Aureo. Si chiama “Malanni e Malaffari” ed è liberamente ispirato a “Il malato immaginario” di Molière, per la regia di Francesco Aceti.

Si tratta della “Compagnia dell’Improvvisa” con uno spettacolo di commedia dell’arte, un genere di teatro profondamente legato alla cultura e alla tradizione italiana del Cinque-Seicento, anche se questa volta il lavoro di improvvisazione è partito da una commedia del teatro classico francese.

In scena l’alter ego di Argante, Pantalone, interpretato da Andrea Diotallevi, la figlia Angelica ,Giovanna Omiccioli, l’avida moglie Belina, Federica Ortaggi, la servetta Corallina, Erica Girolimetti, il servo sciocco, Laura Rossi, il dottor Balanzone, Dario Genovali, suo figlio Anacleto e il misterioso Rodrigo, interpretati entrambi da Alejandro Romagnoli.

L’esibizione è arricchita da numerosi momenti musicali curati da Giuseppe Goffi alla tastiera e fisarmonica, e Johnny Talarico alla chitarra, percussioni e voce.

Gli appuntamenti proseguono a fine febbraio nelle piazze di Ascoli e Castignano, dove sarà possibile assistere a spettacoli di Compagnie specializzate in questo genere teatrale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 540 volte, 1 oggi)