ASCOLI PICENO – Ugo Cervigni, consigliere provinciale del Pd, critica gli emendamenti al bilancio proposti dai colleghi del suo gruppo consiliare. Sabato 31 gennaio infatti si è tenuto il consiglio provinciale, che vede tra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio annuale, pluriennale e previsionale.

«Sabato mattina – spiega Cervigni – ho espresso al consiglio la mia opinione circa gli emendamenti presentati dal sedicente “sub gruppo” del Pd ascolano, per niente migliorativi per il nostro territorio, ma con l’unico scopo di stravolgere pezzi fondamentali del Bilancio di previsione 2009 della Provincia, incidendo pesantemente su settori strategici come l’ambiente, il turismo, lo sport e penalizzando i capitoli delle attività culturali».

Secondo Cervigni: «Quest’ultima scelta in particolare oltre a segnare una gravissima regressione rispetto alle politiche di valorizzazione del territorio portate avanti in questi anni, significherebbe rinunciare a preziosi cofinanziamenti esterni come quelli della Regione e della Fondazione Carisap».

Nella programmazione triennale sono previsti interventi sulla viabilità per una spesa di 11.198.744 euro circa nel 2009, 8.293.332 euro circa nel 2010 e 3.100.000 euro circa nel 2011.
Per quanto riguarda l’edilizia scolastica invece la Provincia spenderà 550.000 euro nel 2009, 5.460.00 euro circa nel 2010 e 7.450.000 euro circa nel 2011.

Per gli interventi sismici, idraulici, di elettricità e protezione civile la Provincia andrà incontro ad una spesa di 1.325.000 euro circa nel 2009, 500.000 euro circa nel 2010 e 500.000 euro circa nel 2011.
La mobilità territoriale e le varie piste ciclabili comporteranno una spesa di 11.617.100 euro circa per il 2009, 200.000 euro circa per il 2010 e 200.000 euro circa per il 20122.

«Si mira  – prosegue il consigliere – a depotenziare l’azione dell’Amministrazione guidata da Massimo Rossi puntando a eliminarlo dalla corsa elettorale di giugno dopo averlo sostenuto entusiasticamente per oltre quattro anni. Se si fosse veramente voluto contribuire a migliorare il bilancio non si sarebbero presentati i devastanti emendamenti con una conferenza stampa a pochi giorni dalla seduta consiliare».

Conclude Cervigni: «Questo non è un modo corretto di fare politica, questi sono piccoli giochi per la conquista o il mantenimento del potere che purtroppo ho visto spesso e che voglio continuare a denunciare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 703 volte, 1 oggi)