SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Carabinieri del Comando di San Benedetto alle ore 3,30 di lunedì mattina hanno tratto in arresto M.M. un cittadino marrocchino di 36anni residente a Massignano.

Il soggetto, in stato di manifesta ubriachezza ha prima creato trambusti in un bar di Cupra Marittima poi, non contento, una volta tornato a casa si è sfogato sulla moglie picchiandola violentemente per futili motivi.

A questo punto, dietro richiesta di intervento, sono entrati in azione gli agenti dell’Arma. Una sbronza che costerà cara al fermato visto che ci sono molteplici casi di imputazioni quali “violenza privata, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, ubriachezza molesta“.

Nella tarda mattinata è stato giudicato con rito “diretto” presso il Tribunale di Fermo che lo ha condannato a quattro mesi per le minacce e per la resistenza all’arresto mentre a breve sarà fissata la data del processo per le lesioni causate alla compagna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 820 volte, 1 oggi)