SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella tarda serata di domenica la Samb ha concluso due operazioni sia in entrata che in uscita, entrambi con la formula del prestito. Al Rovigo è andato il  difensore Danilo Pistillo mentre dalla Sampdoria, via Bari dove non aveva trovato spazio, arriva Matteo Lanzoni.

E’ nato a Como il 18 luglio 1988. Calcisticamente nasce come difensore centrale con licenza di svariare all’occorrenza sulla fascia destra. Il ragazzo è considerato una promessa di alto livello visto che il Bari lo aveva inserito tra i titolari della rosa. E’ alto 189 cm per un peso forma di circa 80kg. La formula è quella del prestito secco.

Nel frattempo prosegue l’intensa attività della società rossoblu per cercare di sfoltire la rosa in queste ultime ore di mercato. Ma sembra che non ci dovrebbero essere novità eclatanti. Ora sembra saltare anche la cessione di Arnaldo Bonfanti anche perché il Lanciano sembra voler guadagnare tempo ma ieri sera è scaduto l’ultimatum richiesto dalla Samb alla squadra abruzzese per dare una risposta definitiva riguardo al difensore rossoblù.

I tempi stringono e, nel caso di qualche uscita importante, si dovrebbe poi andare alla ricerca di un sostituto a giochi praticamente chiusi visto che sulla piazza rimarrebbe ben poco. E così si rischia l’intasamento dato che ora come ora, anche se ci sono stati almeno una decina di operazioni in uscita, esse riguardavano soprattutto giocatori che, per un verso o per l’altro, non avevano mai trovato spazio e quindi la loro partenza non avrebbe inciso più di tanto sugli equilibri di reparti.

Altra cosa se invece dovesse partire gente come  Arnaldo Bonfanti, Renan Pippi, Nikola Olivieri, Ivan Dazzi o Emanuele Morini (che ha già rifiutato alcune offerte di seconda divisione).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.840 volte, 1 oggi)