SAN BENEDETTO DEL TRONTO – San Marino a 3, Legio Picena a 59: continua la marcia dei “legionari” in vetta alla classifica, con un’altra rotonda vittoria. Ma il rugby a volte sa essere spettacolo e il Rodi, domenica scorsa, 25 gennaio, era un vero e proprio ring di fango, come documenta alla perfezione la foto pubblicata (altre verranno pubblicate sul prossimo numero di Riviera Oggi).
Dopo il turno di riposo i ragazzi della Legio mettono così a segno il loro dodicesimo successo consecutivo. Continua l’inarrestabile marcia della falange rossoblu verso uno scudetto sempre più realistico con grande soddisfazione per i tifosi che accorrono sempre più numerosi a godersi gli immancabili spettacoli offerti da questa autentica rivelazione del rugby marchigiano.
La partita è iniziata subito a mille su un campo da gioco ai limiti dell’impraticabilità. I rossoblu hanno iniziato fin dai primi minuti con il loro consueto pressing asfissiante mettendo subito alle corde la pur coriacea e tecnicamente preparata squadra bianco-celeste. Il primo tempo si chiudeva con un secco 22 a 0 in favore della squadra sambenedettese mentre le divise e i volti dei giocatori delle due squadre risultavano irriconoscibili a causa del fango. Nella ripresa i giocatori del San Marino tentavano disperatamente la rimonta arrivando più volte a pochi metri dalla linea di meta avversaria ma venivano bloccati con assoluta determinazione dai nostri ragazzi.

La squadra sambenedettese reagiva con potenza e dopo i primi momenti di stasi, coglievano di sorpresa i sanmarinesi mettendo a segno una splendida meta. Il San Marino non demordeva intensificando gli attacchi ma ogni volta le azioni offensive degli avversari si infrangevano contro il muro insormontabile della Legio.

Al 20’ minuto della ripresa tuttavia il numero 8 del San Marino riusciva a segnare con una drop a sorpresa lanciando la palla ovale tra i pali della Legio e così ottenendo i primi e ultimi tre punti della partita. La reazione della Legio non si faceva attendere e la squadra si trasformava in un carro armato inarrestabile che travolgeva definitivamente il San Marino che cedeva allo strapotere dei sambenedettesi La partita si chiudeva con un secco 59 a 3.
Domenica prossima nella 4° giornata di ritorno la Legio incontrerà il Foligno Rugby ASD nel mitico Rodi e di sicuro i tifosi sambenedettes non rimarranno delusi perché di sicuro anche questa volta assisteranno ad un grande spettacolo.
I metamen della partita: Rosetti (ben 4 mete), La Riccia (2), Gagliardi (2), Pulcini e Citeroni. Domenica 1 Febbraio i Legionari affronteranno in casa il Foligno Rugby ASD nella 4° partita di ritorno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.785 volte, 1 oggi)