GROTTAMMARE – “Il Popolo delle Libertà abbandona il Consiglio comunale (e i suoi elettori)” è il titolo del cartellone di Solidarietà e partecipazione, rivolto a tutti i cittadini, che sarà nelle piazze sabato 31 gennaio e domenica 1 febbraio.

«Per la terza volta in sei anni – si legge -, e sempre per futili motivi, la destra grottammarese ha abbandonato la seduta del consiglio comunale dedicata alla discussione del bilancio, cioè dell’atto fondamentale attraverso il quale si decide insieme come impiegare le risorse a disposizione del comune».

I membri del maggior partito di opposizione grottammarese hanno infatti abbandonato la seduta durante il primo consiglio comunale del 2009, martedì 27 gennaio, gridando alla censura per la mancata diretta web del Consiglio comunale.

«Un’azione talmente pretestuosa da sembrare combinata, utilizzando come scusa la mancata trasmissione in diretta su internet delle riprese video della seduta da parte dell’associazione La Formica, peraltro autorizzata regolarmente».

La ripresa web, infatti, era stata autorizzata dal Presidente Lisciani, previa firma del Presidente dell’associazione, sul Provvedimento del 27 gennaio stesso.

«Con questo atteggiamento – continua Solidarietà e Partecipazione – la destra dimostra tutta la propria incapacità a confrontarsi, magari formulando proposte alternative, nel merito delle questioni e delle scelte che una amministrazione è chiamata ad affrontare, tanto più in un momento come quello che stiamo attraversando, così difficile dal punto di vista economico. La destra grottammarese sceglie per l’ennesima volta irresponsabilmente la via della demagogia, del contrasto incivile e della menzogna. Tradendo in questo modo le aspettative dei cittadini e di quanti credono nella democrazia fondata sul dialogo e sul confronto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)