GROTTAMMARE – Lunedì 26 e martedì 27 gennaio, sette classi di IV e V primaria delle scuole Speranza e Leopardi e sei classi della III media Leopardi si sono alternate nella sala Kursaal, dove gli operatori culturali dell’associazione Blow Up hanno intrattenuto i bambini nella visione di film e documentari scelti e differenziati per l’età degli spettatori, all’interno delle iniziative programmate dall’amministrazione per la Giornata della memoria.

Diversi sono stati i film e documentari, come “Ogni cosa è illuminata” film di Liev Schreiber e “Notte e Nebbia” documentario di Alain Resnais sulle persecuzioni e l’Olocausto; alcune sequenze tratte da un documentario della serie “La storia siamo noi” e il film “Good Bye Lenin!” di Wolfgang Becker, invece, per raccontare cosa è significato il muro di Berlino e la sua fine, di cui quest’anno si celebra il ventennale.

Proprio all’abbattimento del muro di Berlino (9 novembre 1989) è dedicata l’Agendina 2009 del comune di Grottammare. Il lavoro di approfondimento storico è stato curato da Costantino Di Sante, presidente dell’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione delle Marche e dell’età contemporanea.

«Ricordare questo evento – afferma l’assessore alla cultura Enrico Piergallini – è un invito ad essere più responsabili, ad essere consapevoli che anche le nostre piccole storie quotidiane sono parte della grande storia, nella quale potremo e dovremo essere protagonisti. Della quale un giorno potremmo essere responsabili».

L’agendina è un progetto legato alle attività di promozione turistica del comune di Grottammare.  Viene distribuita gratuitamente, rivolgendosi all’ufficio Cultura (III piano palazzina via Etruria  – 0735 739230).

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 544 volte, 1 oggi)