SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I piani di rilancio del porto di San Benedetto del Tronto, e le opere di trasformazione urbana collegati possono essere una «opportunità immediata di sviluppo, non solo per l’area costiera picena ma per l’intera economia locale».

Ad affermarlo è l’Ance (Associazione costruttori edili) di Ascoli Piceno, nel presentare un convegno sul tema che si terra’ venerdi 30 e al quale parteciperanno imprenditori, esperti e rappresentanti della giunta regionale delle Marche, come Sandro Donati e Lidio Rocchi. Per l’Ance, per superare la crisi economica del territorio piceno «non sono utili grandi opere strategiche, peraltro non previste, ma operazione mirate che abbiano forti ricadute economiche per il coinvolgimento delle realtà produttive locali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 609 volte, 1 oggi)