ACQUAVIVA PICENA – Nuove linee e miglioramento delle corse esistenti. Il Comune collinare e la città di San Benedetto saranno meglio collegati con il trasporto pubblico dei bus Start.
La linea 3 avrà un percorso più lungo e corse più frequenti; arriverà fino alla zona Conca degli Ulivi, mentre prima arrivava in via Lomellina. Ci saranno quattro nuove corse con questo nuovo tragitto e partiranno dalla stazione ferroviaria di San Benedetto alle 7:25, alle 10:00, alle 14:00 e alle 19:00. Dalla fermata “Valle degli ulivi” invece partiranno alle ore 7:35, 10:15, 14:15, 19:15.
Poi saranno prolungate alcune corse extraurbane (ticket dal costo di un euro e cinquanta cent) dell’autolinea San Benedetto-Offida, fino ad arrivare in via Falcone.
Le zone che saranno servite dagli autobus sono zone popolose (un terzo circa dei residenti acquavivani) e in espansione urbanistica. A breve, i due Comuni annunciano di voler reperire fondi per sistemare il manto stradale delle arterie di collegamento.
L’accordo fra Start e Comune di Acquaviva è sorto da una collaborazione fra il Comune di San Benedetto e la Regione, che ha dato un finanziamento di 43 mila euro all’ente rivierasco, con i quali pagare un chilometraggio annuo aggiuntivo di 11mila chilometri. Di questi, 8000 km sono stati usati per il prolungamento della linea 3, mentre 3165 km sono stati spostati sulle corse fino a via Falcone.
Una sinergia che, nelle intenzioni dell’assessore al Traffico di San Benedetto Settimio Capriotti, porterà meno traffico in città. Si spera che il servizio di bus venga usato soprattutto dagli alunni delle scuole superiori sambenedettesi e dalle persone che frequentano il mercato settimanale all’aperto. «Grazie all’integrazione di chilometraggio, siamo anche riusciti ad ottenere un prolungamento della linea 5 urbana fino al centro commerciale Porto Grande», ribadisce Capriotti, residente acquavivano in quella che è una zona di confine sempre più densamente abitata.

L’assessore ai Lavori Pubblici del centro collinare Roberto Fulgenzi e il sindaco Tarcisio Infriccioli plaudono all’iniziativa, definendola un «ragionamento sinergico in termini di città territorio».
A sollecitare l’amministrazione acquavivana, senza dubbio, è stata anche la campagna d’ascolto avviata dal locale coordinatore del Partito Democratico Gigi Fazzini, che ha spedito questionari ai più di mille residenti di Conca degli Ulivi e Valle del Forno. La mancanza di linee di autobus era stata avvertita come una forte criticità per questa grossa fetta di acquavivani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.682 volte, 1 oggi)