MONSAMPOLO DEL TRONTO – Verrà presentata domenica 1 febbraio 2009 la commedia shakespeariana, diretta da Stefano Artissunch, che ha debuttato il 19 dicembre al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.

Lo spettacolo, realizzato in coproduzione con il Comune di Ascoli Piceno e in collaborazione con il Comune di Monsampolo del Tronto, è l’ultimo lavoro teatrale di Stefano Artissunch, un’esilarante commedia sentimentale, Pene d’Amor Perdute di Shakespeare, che vede come protagonista l’attrice Marina Suma. La sfarzosa commedia romantica di William Shakespeare narra dello scontro Seduzione-Castità e del potere travolgente dell’Amore. Si tratta di un’opera dall’intreccio in apparenza semplice ma che nasconde la scintillante ambiguità tipica delle commedie shakesperiane da cui si evince la straordinaria modernità dell’opera.

«Per questo spettacolo – racconta Artissunch – ho pensato a Marina Suma come attrice protagonista per varie ragioni: perché è un’artista che nel panorama del cinema e del teatro italiano ha attraversato diversi ruoli, e dunque diversi umori, si muove bene tra drammatico e commedia, essenziale per il personaggio che andrà a impersonare. Inoltre, essendo una donna che mostra una forte presenza scenica, è idonea a rappresentarsi nei panni di una principessa di Francia prossima a diventare regina. Forse sembrerà un cliché, ma credo che la sua indole molto schietta, da napoletana verace, darà sicuramente una caratterizzazione molto forte al personaggio»

L’appuntamento è per le ore 17,30 presso il Teatro Comunale di Monsampolo del Tronto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.564 volte, 1 oggi)