rettifica del primo aprile 2009

In riferimento a questo articolo del 26 gennaio 2009, il sindaco Abramo Di Salvatore ha affermato che a seguito della conversazione telefonica avvenuta con la giornalista di Riviera Oggi Cinzia Rosati ci sia stata incomprensione per quanto riguarda l’affermazione da lui rilasciata «Speravano una volta in maggioranza di poter giostrare comunque molte cose, ma non essendoci riusciti hanno iniziato ad attaccarci», in cui ritiene di non aver pronunciato il termine”giostrare”.

MARTINSICURO – Se An attacca, Di Salvatore non resta a guardare: i toni roventi con cui si è svolto il Consiglio comunale di venerdì scorso hanno portato il primo cittadino a voler approfondire le responsabilità inerenti i debiti Franchi e la Torre. E se i due alleanzini Di Luca e Fedeli hanno indicato lo stesso Di Salvatore, Gianfilippo Vallese e Abramo Micozzi come corresponsabili degli espropri e della conseguente situazione debitoria del Comune dato che erano presenti all’epoca in consiglio comunale (nell’81 per l’esproprio Franchi e nel 90 per quello relativo alla Torre Carlo V), il sindaco ha deciso di inviare alla Corte dei Conti i nomi di tutti gli amministratori – di maggioranza e opposizione – che hanno fatto parte dell’amministrazione comunale dal 1981 ad oggi per accertare ruoli, compiti e responsabilità di ogni consigliere.

«Anche An ha avuto modo di amministrare per diverso tempo Martinsicuro –  ed è giusto quindi che vengano riconosciute le responsabilità di ognuno sulla questione».

Ma Di Salvatore non si limita alle due situazioni debitorie più importanti del Comune, e risponde anche su altri fronti: «Gli attriti con An sono cominciati da quasi subito, diciamo da prima delle elezioni, quando mi sono rifiutato di mettere nella lista determinate persone che invece smaniavano di rientrare nella politica». Evidente il riferimento a Toni Lattanzi, portavoce del circolo locale truentino. «Da qui – prosegue il sindaco – i rancori che si sono protratti nel tempo. Speravano una volta in maggioranza di poter giostrare comunque molte cose, ma non essendoci riusciti hanno iniziato ad attaccarci».

Di Salvatore è anche categorico su un possibile confronto a livello provinciale tra i gruppi di Forza Italia e di An: «In un recente intervento apparso sulla stampa – ha concluso il primo cittadino – Morra (coordinatore provinciale e neoconsigliere regionale di An, ndr) ha dichiarato di voler riprendere la questione di Martinsicuro e l’uscita di An dall’esecutivo. Io credo che non ci siano più i presupposti per un dialogo, poiché dati i modi e i toni con cui si sono posti nei nostri confronti non c’è possibilità alcuna che possano rientrare in maggioranza».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 553 volte, 1 oggi)