GROTTAMMARE – Presentata dai consiglieri comunali Lanciotti, Vitaletti, Rocchi, Splendiani e Daniele Mariani, verrà discussa martedì 27 gennaio, durante il primo Consiglio Comunale del 2009, la mozione “Fermare la guerra a Gaza non è un obiettivo impossibile”, in cui si vuole ribadire l’adesione del comune di Grottammare alla campagna nazionale “Fermiamo la pace. Rompiamo il silenzio dell’Italia !” promossa dal Tavolo della pace. Iniziativa confluita nella manifestazione contro la guerra in Medio Oriente che si è tenuta sabato scorso ad Assisi e alla quale il comune di Grottammare ha partecipato con il proprio gonfalone.

Nella mozione viene presentata la situazione di guerra a Gaza, con venti giorni di bombardamenti incessanti, «dove oltre mille persone sono state uccise, di cui oltre 320 bambini secondo i dati Unicef, e cinquemila ferite; i bombardamenti in atto violano le Convenzioni di Ginevra e, in generale, il diritto internazionale, poiché costituiscono punizione collettiva dell’intero popolo di Gaza per gli attacchi di pochi militanti» i consiglieri di Solidarietà e partecipazione chiede l’adesione all’appello promosso dalla Tavola della Pace, «volto ad ottenere la fine dell’attacco bellico e dell’assedio di Gaza con l’immediata cessazione di ogni ostilità e l’impegno del Governo italiano a farsi portatore di queste richieste in tutte le sedi internazionali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)