ASCOLI PICENO – Una tragedia assolutamente inaspettata quella che ha scioccato il piccolo Comune piceno di Roccafluvione. Dalle prime ricostruzioni fatte dalle Autorità inquirenti si tratterebbe di un omicidio fatto seguito ad un suicidio che ha portato alla morte di una coppia.

Lui 65 enne e lei 60enne di origine tedesca con due figli dei quali uno residente in Germania. A fare la scoperta l’altro figlio 25enne, rimasto a convivere con i genitori. L’uomo ieri notte era rientrato tardi nell’appartamento, situato in via Montale, ed era subito andato a letto senza accorgersi di nulla.

Questa mattina, giovedì 22 gennaio, intorno alle 7,30, la scoperta. Prima il corpo ormai senza vita della madre nel letto. Poi, nel bagno, quello del padre, impiccatosi.  Sembra che il marito prima abbia soffocato la moglie poi, recatosi nella toilette, si sia appeso con una corda.

La coppia Reggimenti era ritenuta tranquilla senza grossi problemi. Anche se la moglie risultava da tempo malata. Lo stesso marito, che soffriva di attacchi depressivi,  si sarebbe confidato con alcuni suoi conoscenti sulle gravi preoccupazioni che aveva riguardo al futuro economico, in parte legato alla situazione clinica della moglie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.473 volte, 1 oggi)