SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Bella musica, d’autore con un occhio alle tendenze sotterranee, quella ascoltata al Pao lunedì 19 febbraio. Il concerto di Marco Parente ha richiamato un pubblico affezionato (pochi o nessun giovanissimo; pochi pure gli ultraquarantenni). Chitarra e deejay Lollo ai piatti, il concerto di Parente è stato soprattutto l’occasione per inaugurare definitivamente il Pao, locale del lungomare sambenedettese, ad appuntamenti musicali certamente raccolti, ma di bell’impatto.

Infatti il prossimo 16 febbraio sarà la volta di Moltheni, altro cantautore tra l’altro delle nostre parti, sempre al Pao. Finalmente anche a San Benedetto tornano gli spazi per una musica di qualità dal vivo. Bravi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 864 volte, 1 oggi)