ASCOLI PICENO – Altre 60 giovani coppie hanno acquisito il diritto per i contributi a fondo perduto per l’accesso alla proprietà della prima abitazione, dopo le 83 che già avevano ottenuto questo diritto lo scorso mese di marzo: il tutto rientra nel bando dei cosiddetti “buoni casa”; con la riapertura del bando, chiusosi nel settembre scorso, ha consentito ad altre 60 giovani coppie, sposate da almeno due anni o in procinto di farlo, di poter acquisire il diritto al buono casa.

«Complessivamente sono stati quindi assegnati 143 “buoni casa” – ha dichiarato l’Assessore provinciale all’Urbanistica Antonio Canzian – 86 per la Provincia di Ascoli Piceno e 57 per la Provincia di Fermo, raggiungendo una cifra complessiva di 3.450.000 euro ripartita in 2.010.000 euro per la Provincia di Ascoli e 1.440.000 euro per quella di Fermo. Si tratta – ha aggiunto l’Assessore- di una risposta significativa al problema casa nel nostro territorio dove salvaguardia dell’ambiente, uso sostenibile degli spazi residenziali e interventi di recupero del patrono architettonico possono creare opportunità importanti dal punto di vita economico, sociale e di qualità della vita».

Si ricorda che le graduatorie definitive sono state pubblicate sul sito internet della Provincia (www.provincia.ap.it) e che, ad oggi, ultimate le procedure di verifica, a 36 coppie assegnatarie del primo bando sono già stati liquidati i contributi relativi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)