SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Chi succederà al dimissionario Enrico Piccioni sulla panchina rossoblu? Nomi, naturalmente, non ne trapelano, ma è ipotizzabile che il diesse Evangelisti punti su un suo uomo di fiducia. Che poteva anche essere Furlan, fatto arrivare come secondo neppure venti giorni fa (?), ma che a questo punto la tifoseria vedrebbe come un atto annunciato e prevedibile.

Ecco, allora, circolare i nomi di Brini, già allenatore del Taranto, una città dove Evangelisti ha lavorato come diesse, oppure Florimbi, allenatore del Martina. Qualche chances potrebbe averla anche Roselli, che ieri era (casualmente?) allo stadio di Crema ad assistere all’incontro, e che in passato si è reso protagonista del doppio salto della Cremonese dalla C2 alla B.

Intanto riprende il calciomercato, veramente spumeggiante per la Samb: tra oggi e domani potrebbero arrivare in Riviera il portiere Marconato dall’Arezzo, il centrocampista Mignogna dal Celano, il centrocampista Giannone dalla Salernitana. Senza dimenticare i contatti con gli attaccanti Lanteri (Legnano) e Pietribasi (Verona). A fronte di questi arrivi, però, ci saranno sicuramente delle cessioni: probabilmente Pippi e Ferrini, ma potrebbero non essere gli unici. Forse al 31 gennaio l’undici della Samb sarà integralmente cambiato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.685 volte, 1 oggi)