CREMA – Le pagelle di Pergocrema-Samb 2-1.

01-DAZZI 6,5: le voci sull’arrivo di Marconato non lo disturbano minimamente. Al 55’ compie un miracolo respingendo il rigore di Tarallo. Poi è particolarmente sfortunato in occasione dei due gol del Pergocrema quando gli avversari si presentano da soli davanti a lui: sul primo gol riesce a respingere ma Bonaventura lo trafigge, sul secondo non può fare nulla.

02-TINAZZI 6: autoritaria prestazione del capitano nel primo tempo quando incarna lo spirito di rivalsa dell’intera squadra ma, nella ripresa, dalla sua fascia partono i cross da cui scaturiscono entrambi i gol dei cremaschi.

03-SIRIGNANO 6: dimostra buona personalità sia in fase difensiva che offensiva. Splendido il lancio che salta tutto il campo da cui parte l’azione culminata con il gol di Cammarata ma lascia colpevolmente solo Bonaventura in occasione del pareggio.

04-CAROZZA 6: occupa in campo la stessa posizione di Palladini ma non ne possiede né la personalità né l’esperienza. Piantoni negli spogliatoi lo giudica il migliore della Samb. Secondo noi renderebbe di più se fosse schierato più avanti. 05-CACCAVALE 6: inizia male con un clamoroso liscio al decimo minuto poi si riprende bene ma non si fa trovare pronto a contrastare di testa Tarallo in occasione dei due gol del Pergocrema.

06-BONFANTI 5,5: disputa un buon primo tempo dimostrando ottima intesa con il “gemello” Caccavale. Nella ripresa il patacrac: prima commette un fallo su Rossi da cui scaturisce il rigore poi neanche lui non si fa trovare pronto a contrastare il centravanti locale che spizza di testa i palloni da cui scaturiscono i gol del Pergocrema.

07-OLIVIERI 6: Piccioni lo schiera in un ruolo diverso da quello di trequartista occupato da Portogruaro in poi, nel primo tempo sulla fascia destra, nel secondo sulla sinistra. Buoni alcuni duetti con Titone in contropiede ma è costretto ad uscire per un leggero infortunio alla caviglia destra. Guarda caso con lui in campo la Samb vinceva per 1-0.

08-VISONE 6: dopo un ottimo primo tempo in cui è apparso essere tornato il giocatore di due anni fa con alcune belle incursioni sulla fascia destra, nella ripresa cala vistosamente prima di essere sostituito.

09-CAMMARATA 6,5: era l’uomo più temuto della Samb e l’allenatore lombardo aveva predisposto per lui una mossa: nel primo tempo infatti si fa notare solo per alcuni assist per i compagni ma nella ripresa si scatena, prima colpisce il palo esterno poi realizza il gol dell’illusione e dopo pochi minuti confeziona uno splendido assist per Titone che per poco non raddoppia. Il suo ritorno al gol è comunque una delle poche note positive odierne.

10-PALLADINI 6: ha giocato venti metri più avanti rispetto alla consueta posizione ma in questo ruolo rende di meno. Nessuno sa leggere la partita come lui e probabilmente la Samb non avrebbe perso se si fosse piazzato davanti alla difesa come al solito.

11-TITONE 6: nel primo tempo è l’attaccante più peroicloloso della Samb con alcuni contropiede incisivi che però si concludono con tiri telefonati. Nella ripresa Piccioni lo schiera più vicino a Cammarata e da un suo tiro parato dal portiere locale scaturisce il gol del centravanti siciliano. Se poco dopo avesse raddoppiato la partita sarebbe finita.

16-Magnani N:G: 18-Morini: N: G: 17-Califano: N: G

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 956 volte, 1 oggi)