SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Contestazione pesante ma civile per i giocatori della Samb al ritorno dalla trasferta di Crema (sesta sconfitta consecutiva). Circa duecento i tifosi che hanno atteso l’arrivo del pullman con squadra e staff tecnico, rientrato a San Benedetto attorno alle 22,50. Molte grida e qualche spintone al mezzo, comunque scortato dalle forze dell’ordine, ma fortunatamente non si è andati oltre.

Oggetto principale della contestazione l’ex allenatore Enrico Piccioni, ma, naturalmente, anche i calciatori, che poi si sono riuniti in un’analisi della situazione della Samb e, al momento in cui scriviamo (quasi l’una) sono ancora negli spogliatoi, presumibilmente, assieme al tecnico che oggi si è dimesso.

Con i tifosi hanno parlato Palladini, Tinazzi, Magnani e Visone. Magnani, ad un tifoso che chiedeva spiegazioni circa il pagamento degli stipendi, ha risposto che «la situazione è simile alle altre società, se non si pagano arrivano le penalizzazioni ed è congruo pensare che, per le date di scadenza, tutto sia in ordine».

Palladini naturalmente, sambenedettese e giocatore più anziano e più rispettato, ha a lungo colloquiato con i tifosi che vogliono avere chiarezza sulle scelte della proprietà e del diesse Evangelisti: «Io posso solo dire che per noi Tormenti è il nostro presidente ed Evangelisti il nostro direttore sportivo. Per salvarci, anzi, per evitare l’ultimo posto, ora dobbiamo diventare una cosa sola, noi e voi» ha continuato Palladini facendo riferimento, esclusivamente, alle due componenti lì presenti, ovvero giocatori e tifosi. Una cosa molto importante è stata detta da Palladini in riferimento all’esclusione di Ferrini: «Se ci dicono che Ferrini è stato escluso per scelta tecnica, non possiamo che rispettarla. Se invece i motivi fossero altri, allora, se Ferrini verrà messo fuori rosa, anche io andrò fuori rosa». Parole pesanti, anche considerando che l’esclusione di Ferrini (ah quanto sarebbe stato comodo oggi, almeno per l’ultimo cambio, quando invece, sull’1-1, si è messo un attaccante al posto di un centrocampista… vero Piccioni? Vero Evangelisti?) non sembra proprio attribuibile a una motivazione tecnica.

Domani è un altro (difficile) giorno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.525 volte, 1 oggi)