Fano-Grottammare 2-0
FANO: Ferrari, Misin, Luchetti, Fenucci, Santi (38’ Carbonari), Ionni, Caprini (49’ Simoncelli), Marchetti, Roncarati, Chiarabini (57’ Duranti), Barbieri. All.:Gaudenzi.
GROTTAMMARE: Addazi, Oddi, Mauro, Polenta, Cameli (46’ Ottaiano), Del Moro, Adamoli, Rulli, Di Felice (69’ Vrioni), Maccagnan, Marcatili. All.: Scarfone.
ARBITRO: Chiantini di Pisa.
RETI: 31’ Chiarabini, 88’ Carbonari.
ESPULSI: 59’Adamoli
FANO – Il Grottammare cade sempre più in basso. La seconda sconfitta consecutiva ad opera del Fano sommata alla prima vittoria in campionato della Maceratese, relega i biancocelesti a fanalino di coda.
I biancocelesti contengono bene gli spunti granata, fino alla mezz’ora del primo tempo, quando Chiarabini trova il gol del vantaggio. Barbieri parte da destra e con un paio di dribbling collassa la difesa rivierasca; lo spunto personale dell’attaccante fanese viene concretizzato dal numero dieci, che soffia il pallone al compagno e da dentro l’area di rigore fa partire un tiro in diagonale che si insacca nell’angolino basso, sotto gli occhi di un attonito Addazi che nulla può.
Il secondo tempo è molto nervoso, i falli si susseguono: il primo a farne le spese è Santi, che su contrasto con Del Moro rimedia un infortunio al ginocchio ed è costretto a lasciare il campo in barella. La seconda vittima è Adamoli, che al quarto d’ora della ripresa si vede sventolare davanti agli occhi un rosso diretto per fallo su Marchetti.
Alla mezz’ora il Fano potrebbe raddoppiare grazie ad un’uscita rovinosa di Addazi su Roncarati: per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. E’ proprio il numero nove che si porta sul dischetto, ma il tiro è centrale e Addazi non ha problemi a respingere.
Duranti tenta il tapin, ma l’estremo difensore ospite si supera ancora una volta e con un salto compie il prodigio e manda in corner. La coltellata finale al Grottammare la infligge Carbonari, che insacca tra i pali lasciati incustoditi dal portiere biancoceleste: Addazi esce per rinviare il pallone, ma la sfera finisce sulle gambe di Duranti, che serve Roncarati e quest’ultimo crossa deciso verso il compagno lasciato libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 1 oggi)