SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Porto d’Ascoli si muove a piccoli passi. L’avvento di mister Roberto Pezza sulla panchina biancoceleste ha smosso gli animi della squadra, ma non è ancora sufficiente per raggiungere i play out e giocarsi in tutta possibilità la salvezza.
Mister, un bilancio di questo mese in sella al Porto d’Ascoli.
«Abbastanza positivo. I ragazzi mi seguono e si impegnano sempre al massimo».
Cosa è cambiato da quando c’è lei in panchina e cosa deve migliorare?
«C’è un’altra mentalità ora ma dobbiamo potenziarla. Fuori casa non abbiamo fatto ancora un punto perché si pecca di esperienza e poca personalità vista la giovane età dei ragazzi. Ci vuole pazienza e costanza per raggiungere ciò».
Più rammarico o più insoddisfazione per la sconfitta di Petritoli?
«Delusione non per il risultato ma per la prestazione fatta. Ci è mancato il carattere, mi aspettavo di più. In trasferta giocano con timore mentre in casa si sopperisce a questo».
Contro la capolista che gara si aspetta?
«Mi aspetto maggiore cattiveria agonistica. I ragazzi dovranno dare più del cento per cento».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 473 volte, 1 oggi)