SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalle glorie del palco ai fasti della tavola. Domenica 11 gennaio si è tenuta una cena di ringraziamento rivolta a tutti coloro che hanno operato per la realizzazione della tredicesima edizione di “Natale al Borgo”.
Il momento conviviale è stato altresì un modo per tracciare un bilancio dell’evento che si è svolto il 26 e il 27 dicembre scorsi.
Cambiata la formula di Natale al Borgo, sembra tuttavia non cambiare il successo dell’evento che continua a vedere, edizione dopo edizione, la partecipazione di un numero sempre alto di visitatori.
«Quest’anno il bilancio non può che essere positivo – ha dichiarato Stefano Gaetani, nuovo presidente del quartiere Paese Alto – soprattutto se si considera che la manifestazione è stata preparata in soli 20 giorni. Le presenze sono state superiori rispetto agli anni passati. In termini numerici il 26 dicembre c’è stato un afflusso continuo di gente, il 27 no, ma c’è da dire che faceva parecchio freddo. Inoltre la gente si è intrattenuta più a lungo rispetto alle altre edizioni».
Quindi questo nuovo modo di rappresentare la San Benedetto di più di un secolo fa, stravolgendo gran parte della vecchia formula (che voleva una scenetta in ogni via caratteristica del vecchio incasato, per focalizzare il tutto nelle due piazze Bice Piacenti e Dante), non ha portato all’insuccesso che i detrattori avevamo premeditato.
«No – ha dichiarato Gaetani – noi ci riteniamo soddisfatti. Sicuramente non siamo stati noi a inventare Natale al Borgo, tuttavia il nostro merito è essere riusciti a garantirne al continuità in soli 20 giorni».
Ma veniamo alle iniziative future che il nuovo comitato di quartiere ha annunciato durante la cena. «Abbiamo in mente di fondare l’associazione Natale al Borgo – ha spiegato il nuovo presidente – sarà aperta a tutti coloro che vogliono farne parte e porterà anche alla creazione di laboratori per l’insegnamento del dialetto ai più piccoli».
«Inoltre – ha proseguito Gaetani – per le prossime edizioni abbiamo pensato anche di aggiungere un terzo palco in piazza Sacconi, ma è tutto ancora in fase di decisione».
Per quanto riguarda le offerte raccolte durante l’evento, il neo presidente dice che ancora non è stata stimata numericamente la cifra e «c’è da dire che quest’anno le spese sono state maggiori rispetto agli anni passati, anche se maggiore è stato il contributo dato dal Comune (circa 8 mila euro, ndr euro), comunque ciò che resta andrà come ogni anno in beneficenza, ma ancora dobbiamo stabilire a chi devolverlo».
Durante la cena ai presenti è stato regalato un dvd realizzato dallo studio fotografico Zip, contenente scatti realizzati durante i due giorni della manifestazione, nonché un calendario e delle foto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 483 volte, 1 oggi)