GROTTAMMARE: Addazi, Mauro (78’Nicolosi), Marcatili, Polenta, Cameli, Oddi, Adamoli (68’Ottaiano), Rulli, Di Felice, Maccagnan, Pignotti (46’Curzi). A disposizione: Domanico, Vrioni, Pasquini, Marini. All. Scarfone
OLIMPIA AGNONESE: Rimi, Pifano, Litterio, Partipilo (77’Martella), Ruggieri, Spagnuolo, Orlando (60’Di Domenico), Tammaro, Aquaro, Siciliano, Di Vito. A disposizione: Pica, Ciarlariello, Amoruso, Antenucci. All. Agovino
Arbitro: Iacobone di Nichelino (Torino).
Rete: 32′ Autorete Mauro (O.A.).
Ammoniti:Tammaro (O.A.), Adamoli (G), Cameli (G), Maccagnan (G).
Angoli: 2-6.
Recuperi: 2’+5′.
Spettatori: 170 circa di cui una ventina circa, quelli provenienti da Agnone (Isernia).

GROTTAMMARE – Parte male il girone di ritorno. Lo scarso pubblico accorso forse testimonia il momento difficile di una stagione che sembra davvero nera. Prosegue infatti, anche con l’inizio del 2009 la maledizione del Pirani per il Grottammare che rimedia la sua sesta sconfitta consecutiva tra le mura amiche sulle 7 totali in casa(in 9 gare) e l’undicesimo ko complessivo in campionato in 18 gare fin qui disputate. I numeri lasciano purtroppo in piedi pochi alibi e giustificazioni. Oggi solito copione di un film già visto in questa stagione tribolata con un gol che stende la formazione di casa incapace di reagire. Sfortunati gli ultimi tre acquisti del Grottammare tutti fuoriquota.

Il già citato centrocampista offensivo Gianluca Maraschio classe ’89 (ex Ustuni e Casarano) dopo l’esordio a Sant’Elpidio, oggi ha dovuto dare forfait alla gara causa risentimento muscolare ed era tribuna, il terzino destro Mauro classe ’90 (proveniente dal Vibo Valentia) ha deciso invece la gara a favore della formazione ospite con una rocambolesca quanto sfortunata autorete mentre l’attaccante Ottaviano classe 88(settore giovanile del Genoa ed ex Golla è stato un anno fermo per infortunio) subentrato nella ripresa si è letteralmente divorato un gol all’82 che avrebbe consentito alla squadra di Scarfone di ristabire la parità. Al 31′ dopo una gara fino ad allora avara di emozioni, arrivava la svolta del match, quando un tiro cross di Partipilo, assumeva una traiettoria insidiosa costringendo Addazi alla deviazione in corner.

Sugli sviluppi dello stesso battuto dalla destra da Siciliano, la sfera carambolava dopo una prolungata mischia sulla testa di Mauro infilandosi in rete e sorprendendo il suo compagno di squadra Addazi. Poi iniziava una fase della partita nervosa e in cui il direttore di gara e i suoi assistenti di linea andavano in tilt arbitrando a senso unico per i Molisani. Al minuto 34′ Maccagnan veniva steso sulla linea d’area sinistra, c’erano gli estremi del rigore ma il signor Iacobone invertiva il fallo.

Al 38′ altra svista clamorosa sottolineata dagli insulti del pubblico locale quando Tammaro smarcato in netto furigioco arrivava a tu per tu con Addazi che era provvidenziale a chiuderlo in uscita respingendo sua conclusione.

Ripresa in tono minore con tentativi sterili dal parte di un Grottammare senza idee fino all’82’ quando Di Felice entrava in area dalla destra e metteva al centro per il nuovo entrato Ottaiano che clamorosamente colpiva male a porta sguarnita con palla che terminava sul fondo. Non succedeva più niente da segnalare nonostante i 5 minuti di recupero decretati. Beccato al fischio finale da parte del pubblico locale il tecnico Rosario Scarfone, mentre Siciliano ci è parso il migliore in campo. Mentre tra i padroni di casa i migliori sono stati Addazi e Di Felice.

Così l’Olimpia Agnonese ha centrato la sua terza vittoria in trasferta ed ora si trova a -1 dalla zona play off mentre si fa sempre più buia la situazione del team Pignotti che continua ad occupare la penultima posizione in classifica e vede rinvenire alle sue spalle anche il fanalino di coda Maceratese (che ha pareggiato oggi in casa dell’Elpidiense come fece domenica scorsa il Grottammare) ora solo ad un punto. Ora la salvezza diretta dista 9 punti dal trio Tolentino, Elpidiense e Luco Canistro e 4 dai play out. Come se non bastasse i  biancocelesti sono attesi domenica prossima, dalla trasferta in casa della capolista Fano. Dispiace dirlo ma visto il susseguirsi di questi numeri e risultati negativi sembra ipotizzabile anche un cambio di panchina che potrebbe dare uno scossone.

NOTA Chiediamo scusa ai lettori per la notizia infondata di ieri riportata nella prsentazione della gara quando avevamo scritto che l’attaccante Grottammarese Mario Di Felice era stato ceduto. Non solo non è stato ceduto come si profilava al Giulianova ma oggi era regolarmente in campo. Inoltre riguardo a Maraschio c’era stato un errore di più giornali scambiando Gianluca Maraschio preso dal Grottammare con Marco Maraschio ex Osimana e Passatempese e cresciuto nelle giovanili di Roma ed Ancona)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 860 volte, 1 oggi)