Petritoli-Porto d’Ascoli 2-0
PETRITOLI (4-4-2): Paoloni, Lanchini (58’ Ciuccarelli), Scafa, Sacchini, Di Stefano, Bugiardini, Paponi (58’ Mattioli), Rossi, Pezzani, Luciani (66’ Pelliccioni), Cipolletti.
A disposizione: Profili, Tiburzi, Cataldi, Tomassini. Allenatore: Bugiardini
PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Marinelli, Fiorino, Cipolloni, Filipponi, Narcisi, Mattioli (66’ Biancucci), Di Girolamo, Berganzi (51’ Sansoni), Pezzoli, Troiani, Cavazzini (48’ Quondamatteo).
A disposizione: Santarelli, Catalini, Fabiani, Novelli. Allenatore: Novelli
ARBITRO: Sclavi di Macerata
ASSISTENTI: Quintili e Mascetti di Ascoli Piceno
MARCATORI: 13’ Bugiardini rig, 60’ Cipolletti
PETRITOLI – Soffrire e far soffrire. Il Porto d’Ascoli ha mostrato una discreta organizzazione di gioco evidenziando, però, i soliti limiti dagli undici metri. E il Petritoli ne ha approfittato andando a segno una volta per tempo.
Subito in avanti i padroni di casa al 7’ una punizione laterale di Scafa, Luciani scivola a pochi metri da Marinelli. Al 9’ cross di Luciani, debole il colpo di testa di Paponi. Al 13’ una incursione laterale dalla destra di Luciani invita Cipolloni al fallo scorretto. L’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto Bugiardini non sbaglia.
Si sveglia al 34’ il Porto d’Ascoli con Mattioli, serie di finte che lasciano la sfera a Troiani, il tiro costringe Paoloni a bloccare in due tempi. Al 36’ punizione di Bugiardini all’altezza del corner, Pezzani svetta e Marinelli imita Superman togliendo la palla dal sette.
La ripresa si apre al 60’ con il raddoppio locale. Contropiede di Cipolletti, Filipponi e Marinelli non si capiscono, l’attaccante nero verde li supera entrambi depositando in rete. Al 79’ punizione centrale di Troiani, testa di Pezzoli, Paoloni ci mette del suo salvandosi in angolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 658 volte, 1 oggi)