MARTINSICURO – Marco Bruno Cappellacci al Bilancio e Tributi, Patrizia Ciufegni al Turismo e Pari Opportunità ed Enzo Carboni al Commercio e Anagrafe: sono queste le principali novità del rimpasto di giunta seguito all’uscita di Alleanza Nazionale dalla maggioranza Di Salvatore e che ha portato nei giorni scorsi in città ad una serie pronostici e “toto-nomi” più o meno azzeccati per l’assegnazione delle deleghe.

Tre i nuovi assessori nominati, per due posti essenzialmente in lista, (occupati precedentemente da De Luca per il Turismo e da Fedeli per i Servizi Sociali). E se in toto gli assessorati sono rimasti sette e non sono state aggiunte nuove poltrone, per far quadrare i conti sia a livello amministrativo sia in termini di accordi politici, e per incastrare il più possibile tra loro ruoli, funzioni e ambizioni, a fare un passo indietro è stato Massimo Vagnoni, che ha rassegnato le dimissioni da assessore proprio ieri lunedì 29 dicembre, per “motivi professionali”. L’avvocato di Martinsicuro continuerà comunque come consigliere delegato a gestire Ambiente, Demanio e Cultura: un atto dovuto quindi esclusivamente a fare spazio a i tre nuovi colleghi nella giunta comunale.

«L’ingresso di nuove persone in giunta – ha commentato Vagnoni – permette una maggiore partecipazione alla gestione amministrativa della città e rafforza l’accordo in maggioranza. Faccio i miei migliori auguri di buon lavoro ai miei colleghi».

Una nomina è stata assegnata anche al giovane Antonio Di Tommaso, consigliere comunale di Villa Rosa a cui il sindaco Di Salvatore ha deciso di affidare la delega ai Lavori Pubblici e Manutenzione del Territorio al fianco del’Assessore Francesco Tommolini, che nel rimpasto ha avuto anche la gestione del settore Protezione Civile, in precedenza di competenza di Marcello Monti. Il medico odontoiatra, infatti, pur mantenendo la Pubblica Istruzione e il Volontariato ha anche ottenuto i Servizi Sociali, un settore che sta molto a cuore all’assessore da oltre quindici anni attivo nel campo del volontariato non solo a Martinsicuro ma nell’intero territorio della Val Vibrata.

La carica di vicesindaco, tenuta precedentemente da Fedeli, è andata invece ad Abramo Micozzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.718 volte, 1 oggi)